riabilitazione neuropsicologica

La riabilitazione neuropsicologica è un processo terapeutico volto al raggiungimento di cambiamenti nel funzionamento cognitivo che portino ad aumentare le capacità individuali necessarie per elaborare ed utilizzare le informazioni, in modo da migliorare le abilità nelle attività della vita quotidiana.
La riabilitazione neuropsicologica si basa sulle capacità plastiche del cervello: attraverso la stimolazione specifica e l'esercizio ripetuto di determinate capacità cognitive si promuove il recupero della funzione.
Il cervello è in grado di riprendersi da episodi associati a morte cellulare, attivando processi rigenerativi che portano ad un certo grado di recupero funzionale. Tale recupero viene intensificato da interventi esterni, quali la stimolazione e la riabilitazione cognitiva, l’attività fisica, l’esperienza sensoriale, l’interazione sociale. La riabilitazione delle capacità cognitive è un percorso mirato a tappe, che adatta i tempi e gli obiettivi alle possibilità soggettive e può proseguire fino a quando si osserva un miglioramento delle abilità.
Il processo terapeutico coinvolge la persona, la famiglia ed il suo ambiente di vita.
Attraverso l’identificazione di specifici obiettivi riabilitativi, si mira al raggiungimento della miglior qualità di vita possibile tenendo conto delle limitazioni e delle risorse disponibili.